Esperienze di collocamento per minori stranieri non accompagnati

Uno studio effettuato nel Regno Unito

minori stranieri non accompagnati
Con il termine informale si intendono quei collocamenti che inizialmente non sono attivati dai servizi, ma vengono condotti privatamente, tramite accordi, in questo caso magari precedenti alla partenza di questi minori. Esperienze che spesso risultano essere contrassegnate da negligenza, sfruttamento, abuso e disagio.

Il cibo per facilitare i legami

Genitori affidatari e momenti conviviali

cibo
Il cibo come strumento per favorire la creazione dei legami. Ricerche mostrano come nella formazione dei genitori affidatari sia importante porre attenzione anche ad aspetti di questo tipo, che possono sembrare secondari ma non lo sono affatto. Come spiega questo articolo.

Bambini disabili e protezione

Prevenire la violenza nei loro confronti

bambini disabili
Ricerche internazionali mostrano che i bambini disabili hanno maggiori probabilità di essere vittime di abuso. Come possono essere supportati? Un punto fondamentale è che ogni bambino ha il diritto di essere considerato innanzitutto come un minore e, poi, come un minore con menomazione.

Lo sportello-genitori per famiglie in difficoltà

Un progetto di sostegno al minore in situazione di disagio socio-educativo con attivazione parallela di uno sportello per sostenere le capacità genitoriali residue

SOStegno
Chiara Nicoletti, psicoterapeuta, riferisce un'esperienza di collaborazione tra servizi sociali e educatori professionali attuata a Cavallino-Treporti (Venezia)

Il sostegno al minore in situazione di disagio

Un intervento socio-educativo e psicologico a favore di due fratelli provenienti da una famiglia con gravi difficoltà relazionali

compiti in gruppo_700x325
Giorgia Gattari, psicologa psicoterapeuta, riferisce di un'esperienza di affido realizzata presso il Centro Diurno della cooperativa sociale "Il mosaico" di Porto Potenza Picena

Aiutare i bambini vittime di violenza assistita

«Piccolo Orso scopre l'aurora»: un progetto educativo per avvicinarsi ai bambini che hanno vissuto la violenza in ambito familiare

Mother and baby daughter at home reading a book and laughing together.
Paola Giordo, pedagogista, e Agostino Loriga, psicologo e psicoterapeuta, spiegano l'utlizzo della favola come strumento psicoeducativo finalizzato all'ascolto e alla cura dei bambini figli di donne vittime di violenza 

Il dramma dei minori stranieri non accompagnati

Sarebbero quasi 7.000 quelli arrivati in Italia da gennaio

minori stranieri non accompagnati
Minori stranieri non accompagnati. Se ne parla sempre più spesso nelle cronache. Si tratta di bambini e ragazzi che lasciano i loro Paesi alla ricerca di una vita migliore in Europa. Spesso partono già senza genitori, talvolta li perdono durante viaggi massacranti. Nei quali anche loro sono messi a dura prova, tra sfruttamento e maltrattamenti.

Incontri tra minorenni allontanati e famiglia

Un innovativo strumento per la valutazione della capacità genitoriali negli incontri protetti tra genitori e figli

minore a colloquio_700x325
Giovanni Lopez, psicologo e psicoterapeuta, presenta uno strumento di valutazione basato sia sui contributi della letteratura specialistica sia sull'esperienza de "La casa di Nilla", un centro per la tutela dei bambini abusati

Coinvolgere con l’educativa di strada

L'avvio di attività rivolte a giovani potenzialmente a rischio nei loro luoghi di ritrovo può portare a esiti molto positivi

skater_700x325
Denise Demurtas, Eleonora De Pangher, Matteo Pozzar (Duemilauno Agenzia Sociale) e Sabrina Fontana (unità minori e famiglia dell’ambito distrettuale del Basso Isontino) raccontano un'esperienza di educativa di strada messa in atto nella Venezia-Giulia
×