Fare inclusione: animazione giovanile e disabilità

Come sviluppare abilità e competenze

animazione giovanile
Nasce una piattaforma on-line di respiro internazionale per rendere inclusiva l’animazione giovanile. Una piattaforma Wiki che possa essere liberamente consultata da professionisti ed organizzazioni giovanili con la possibilità di affiliarsi e scambiare strumenti per l'animazione giovanile inclusiva con particolare riferimento al coinvolgimento di giovani con disabilità.

Giovani donne e sfruttamento sessuale

Ascoltare la loro voce per servizi più efficienti

sfruttamento sessuale
Una ricerca inglese ha coinvolto ventiquattro donne e un uomo, con l’obiettivo di aiutarli a sperimentare un senso di empowerment grazie all’ascolto attivo e al rispetto del loro punto di vista e di rendere i Servizi maggiormente consapevoli su come operare attraverso la voce di chi è “esperto per esperienza”.

Il ruolo della scuola e il benessere dei bambini

L’impatto dell’obbligo di denuncia nel sistema educativo in Irlanda

benessere bambini
L’obbligo di denuncia sembra essere un primo passo verso una maggiore responsabilizzazione e riduzione del danno che si avrebbe se il maltrattamento del minore non fosse riconosciuto e segnalato in tempo. Gli insegnanti riconoscono di avere un ruolo importante nel promuovere il benessere dei minori, ma allo stesso tempo non si sentono adeguatamente formati.

In arrivo il reddito d’inclusione

Il governo pensa a una misura per le famiglie più povere

reddito d'inclusione
Un sostegno finanziario non assistenziale, che dovrà rispettare determinati criteri e che coinvolgerà nella prima fase famiglie con minori. Questa la misura alla quale sta pensando il governo, come annunciato dal ministro Martina. Facendo seguito all’appello dell’Alleanza contro la povertà.

Una famiglia per una famiglia

Un’occasione per investire sulla comunità

famiglia
Il progetto nasce a Torino nel 2003, su iniziativa della Fondazione Paideia, da anni impegnata con famiglie e minori in difficoltà. Il suo intento è sperimentare una forma di sostegno diversa dall’affido familiare attraverso un percorso di aiuto che punta a tenere integralmente insieme il minore e la sua famiglia.

Istruzione per ridurre la violenza domestica

Formazione e lavoro rendono le donne meno vulnerabili

violenza domestica
L'istruzione e l'occupazione svolgono un ruolo positivo nella vita delle donne in Arabia Saudita, riducendo il livello di violenza domestica a cui sono esposte. L’istruzione sembra abbassare di circa il 7% il tasso di violenza domestica. Una differenza significativa nel livello di violenza domestica è stata evidenziata anche tra donne occupate e disoccupate.
×