Il counseling con malati di cancro

L’esperienza di un’associazione tedesca

counseling con malati di cancro
Interventi psicosociali, sociali, economici, facilitazione alla riabilitazione e alla vita lavorativa. Sono diversi i compiti degli assistenti sociali con i malati di cancro. In questo caso si riporta l’esperienza nei reparti oncologici tedeschi. E una ricerca che mostra l'utilità del counseling con malati di cancro.

Dignità e diritti, la giornata mondiale degli assistenti sociali

Riflessioni a livello globale

giornata mondiale degli assistenti sociali
Il terzo martedì di marzo di ogni anno è la giornata mondiale degli assistenti sociale, ovvero l'“International Social Work Day” (Giornata internazionale del Servizio sociale). In tale occasione, a partire dal 2008, nel mondo sono state organizzate iniziative per sollecitare la più ampia riflessione comune sull’importanza e sul ruolo del Servizio sociale nella promozione di benessere sociale. Tante le iniziative promosse in tutta Italia.

La cultura dei probation officer

L’importanza della relazione operatore-utente

resilienza
Quali sono le percezioni dei probation officer sul loro ruolo? Come si vedono e come si sentono? Una ricerca ha studiato questi aspetti nel contesto inglese.

Com’è la giornata di un operatore sociale?

Una ricerca esplorativa sul lavoro dei probation officer

operatore sociale
Cosa realmente facciano gli operatori sociali che si occupano di giustizia penale e sistemi di messa alla prova è oggetto di poca attenzione da parte della letteratura. Una ricerca-pilota condotta tra il 2014 e il 2015 in cinque diversi Stati europei ha cercato di analizzare che cosa effettivamente fanno i probation officers attraverso lo strumento dei diari e comparando le pratiche e le giornate lavorative di questi operatori.

Politiche per la coesione sociale

Effetti sulle organizzazioni delle società civile

coesione sociale
La politica sociale influenza la coesione sociale all’interno di una comunità: uno studio ha preso come riferimento un quartiere londinese. Ponendo l’attenzione su alcuni nodi critici.

Non c’è felicità senza reciprocità e fiducia

Verso una società (e un’economia) eticamente buona

felicità
Alla base della felicità di un popolo, prima ancora del capitale economico, vi è la ricchezza morale e relazionale, vale a dire la propensione dei cittadini a vedere che i problemi sono comuni, di qualsiasi natura essi siano, economica o esistenziale. Tali problemi si affrontano meglio se si trova il modo di agire per arricchirsi di più tutti quanti assieme, umanamente ed economicamente.
×