La depressione “naturale”

Secondo una ricerca sarebbe una condizione in alcuni casi vantaggiosa

violenza sulle donne
Un articolo pubblicato su "Mente e Cervello" presenta il lavoro di un team di ricercatori canadesi che misura la "ruminazione analitica", sintomo tipico della patologia depressiva.

Prevenire il suicidio è possibile

L'importanza di azioni di ascolto, sostegno e sensibilizzazione

prevenire-suicidio
I dati di questo fenomeno non sono facili da valutare. Ma non può restare un tabù. Ecco perché è importante parlarne. Intanto nei territori vengono promosse linee telefoniche per chi ha bisogno di sostegno e conforto. Come in Trentino. Dove si cercano volontari da formare.
Gabriella Sala, assistente sociale del Centro di Salute Mentale di Nizza Monferrato (AT); Maria De Benedetti, psicologa ex dirigente del CEP (Centro Educazione Permanente del Comune di Milano)

Gruppi appartamento e salute mentale

Alla ricerca di indicatori per valutare l’esperienza

gruppi-appartamento
Due lettrici propongono una riflessione sull’esperienza dei gruppi appartamento per persone con problemi di salute mentale, concentrandosi sull’individuazione dei criteri di efficacia che valorizzano la dimensione sociale/partecipativa del percorso di aiuto.

Oltre l’alcol nel nome di Hudolin

A Zagabria si è tenuto un convegno internazionale per i 50 anni dei Club legati all’approccio ecologico sociale

alcol
«Quella di Vladimir Hudolin è una lezione ancora attuale, perché il suo metodo, nei suoi valori fondamentali di accoglienza e solidarietà, è applicabile in modo universale dall’Italia al Congo, dal Brasile allo Sri Lanka». Non ha dubbi Aniello Baselice, presidente dell’AICAT (Associazione Italiana dei Club Alcologici Territoriali), al termine del convegno internazionale che si è svolto a Zagabria dal 27 al 29 giugno per i 50 anni di attività dei Club Alcologici Territoriali, organizzato dal Centro clinico ospedaliero «Sestre Milosrdnice» di Zagabria, dalla Scuola di alcologia e psichiatria ecologica, dall’associazione croata per l’alcolismo e dei Club degli alcolisti in trattamento, dall’AICAT e dalla WACAT.
Silvia Clementi (Assistente sociale, Dipartimento di salute mentale Asl Vallecamonica), Ottobre 2014

L’innovazione della psichiatria in Vallecamonica

Lavorare con le famiglie dei malati psichiatrici: una sperimentazione positiva

cultura
Silvia Clementi racconta, anche attraverso l’esperienza diretta di due volontarie, l’attività di 5 familiari di malati psichiatrici che da aprile 2014 collaborano nel reparto di psichiatria con medici ed operatori. Mettendo al loro servizio il loro sapere esperienziale.

Editoriale. Una risposta all’odio

Le migrazioni sono un fenomeno diffuso, che la crisi economica ha certamente alimentato.

Fabio Folgheraiter
In Italia assistiamo quotidianamente alla fuga di molti giovani emigranti, che cercano fortuna (e lavoro) all’estero. Ma abbiamo davanti agli occhi anche il dramma dell’immigrazione, con i profughi che sbarcano a migliaia sulle nostre coste sperando di trovare una vita migliore. Invece, spesso, trovano ostilità. Secondo un’indagine che pubblichiamo nelle pagine seguenti, siamo sempre meno disposti a offrire solidarietà agli immigrati. Anzi, come sostiene Zygmunt Bauman, sono proprio gli stranieri il bersaglio ideale per le paure, le ansie e le incertezze generate dal mondo contemporaneo. Un mondo dove la povertà non cresce solo nei Paesi lontani, ma anche nel Vecchio continente. Una povertà che non è esclusivamente economica, ma anche valoriale. Con l’Unione europea che, come vedremo, si sta muovendo per affrontare questa situazione critica.

Smetto quando voglio?

Colloquio motivazionale per favorire il cambiamento.

Smetto quando voglio
Per cambiare uno stile di vita negativo serve forza di volontà. Bisogna essere motivati. Determinati. È quindi fondamentale il ruolo degli operatori di aiuto. Che devono saper ascoltare, mettere al centro l'utente e sostenerlo nel suo percorso di cambiamento. Passo dopo passo.
×