Promuovere la giustizia sociale e la non discriminazione. Oltre la statistica, le persone

Leroy H. Pelton

L’«Osservatorio» di questo numero è dedicato a una ricognizione teorica del significato che assume oggi, per le professioni sociali, la nozione di giustizia sociale: un principio di cui sono titolari, senza alcuna discriminazione, le singole persone, prima dei loro gruppi di appartenenza. L’autore analizza i risvolti di un modello «non discriminatorio» su tre livelli complementari: quello delle ricerche e delle politiche sociali, spesso fondate su categorizzazioni di gruppo che rischiano di trascurare diritti e bisogni sociali individuali; quello del lavoro diretto degli operatori; quello della formazione al servizio sociale, in cui andrebbe sottolineata la centralità della «non discriminazione», senza sottacere gli ostacoli e le contraddizioni che si frappongono, nella prassi, all’effettivo conseguimento del principio di giustizia sociale.


Full text (PDF)

×