Dipendenza, spiritualità e i Programmi Dodici Passi. Un Potere Superiore che «lavora per noi»

Dossett Wendy

È sempre difficile, per gli operatori sociali, sostenere e indirizzare nel modo migliore le persone dipendenti (da sostanze o comportamenti) e le loro famiglie. Gli approcci spirituali alle dipendenze sono oggetto di controversia, ma tuttavia i programmi di intervento terapeutico orientati alla spiritualità, come i Programmi Dodici Passi, per alcuni utenti sembrano rivelarsi metodi efficaci sia nel breve che nel lungo periodo. Questo articolo non si pone l’obiettivo di mostrare l’efficacia dell’approccio dei Dodici Passi, ma vuole contribuire a chiarirne la natura «spirituale» (quindi non necessariamente «religiosa») e migliorare la conoscenza degli operatori, che potranno così valutare la possibilità di un invio a un programma di questo tipo, accantonando pregiudizi e luoghi comuni e valorizzando ruolo e spazio della spiritualità.


Full text (PDF)

×