La vita dopo la guerra. I bambini-soldato in Sierra Leone

Myriam Denov

In tutto il mondo vi sono minori coinvolti in conflitti armati, sia come vittime sia come partecipanti. Durante la guerra civile in Sierra Leone, durata un decennio, migliaia di ragazzi e bambini, maschi e femmine, hanno partecipato direttamente ai combattimenti o sono stati reclutati per sfruttamento sessuale o lavorativo all’interno di gruppi armati. Basandosi su interviste in profondità a 80 minori arruolati dal Fronte Rivoluzionario Unito della Sierra Leone, questo articolo documenta le esperienze di violenza subite dai minori durante il conflitto, individua le condizioni di fronte alle quali questi ragazzi e ragazze si sono trovati in seguito alla guerra ed esamina come hanno cercato di affrontarne le devastanti conseguenze. Ne emerge un quadro di drammatiche sofferenze, ma anche di notevole resilienza, su cui è possibile far leva per impostare adeguati programmi di aiuto.


Full text (PDF)

×