Giovani, vulnerabilità socialie difficile inserimento lavorativo

Casavecchia AndreaDOI: 10.14605/LS58

L’articolo affronta la vulnerabilità sociale che i giovani affrontano al momento del loro ingresso nel mondo del lavoro. All’inizio descriviamo le trasformazioni principalmente dovute alle innovazioni tecnologiche, organizzative e professionali. Quindi descriviamo la relazione tra le strategie di formazione, lavoro e orientamento basate sui dati di un sondaggio web, che ha coinvoltooltre 2.500 persone tra i 18 e i 30 anni. I risultati sono confrontati su tre tipologie biografiche di giovani: residenti in Italia, espatriati, giovani stranieri in Italia. In conclusione si evidenzia come la scelta di lavorare all’estero faciliti un inserimento lavorativo coerente con il titolo di studio, anche se il background familiare e il grado di istruzione sono variabili che intervengono per tutti gli intervistati nella riduzione della vulnerabilità sociale nel mondo del lavoro.


Full text (PDF)

×