Lo sviluppo della resilienza tra i richiedenti asilo attraverso l’apprendimento trasformativo

Cimino FrancescaDOI: 10.14605/LS47

Il presente articolo descrive una ricerca-azione implementata nella cooperativa sociale di Padova «Gruppo R» che, tra i suoi servizi, offre accoglienza a persone richiedenti asilo. Per i rifugiati, il processo di resilienza risulta essere determinante per una buona integrazione sociale e lavorativa nella società di accoglienza, e per riuscire a superare i traumi esperiti nel Paese di origine e durante il viaggio verso l’Europa. Nell’articolo viene descritto un percorso formativo progettato utilizzando un particolare approccio di educazione degli adulti, l’apprendimento trasformativo, articolato con l’intento di andare ad aiutare e promuovere l’attivazione del processo di resilienza fra i richiedenti asilo. I professionisti della relazione, e soprattutto le figure professionali che lavorano nel sociale con rifugiati (educatori, assistenti sociali, mediatori, operatori, interpreti, ecc.), possono prendere spunto da quanto descritto per utilizzare e applicare l’approccio al fine di mettere a punto programmi e interventi specifici volti alla promozione e allo sviluppo della resilienza.


Full text (PDF)

×