Disagio giovanile e risposte relazionali fra livello di caso e piano organizzativo

Pasini AnnalisaDOI: 10.14605/LS49

L’articolo presenta una riflessione sulla possibilità di riscontrare nei contesti scolastici una risposta relazionale al disagio degli studenti sia nelle singole situazioni problematiche sia nel più ampio funzionamento organizzativo. A partire dai dati emersi in una ricerca nell’istruzione secondaria e nella formazione professionale della Provincia Autonoma di Trento, si suggerisce che la combinazione fra strategie relazionali nella gestione dei casi a livello micro e un’organizzazione sempre più orientata a finalità di care produce azioni di sostegno efficaci e significative sia pergli studenti che manifestano il disagio sia per gli stessi operatori scolastici.


Full text (PDF)

×