Il concetto di «best interest of the child» nella tutela dei minori

Paradiso LoredanaDOI: 10.14605/LS39

L’articolo presenta il tema del «best interest of child» all’interno del processo di tutela del minore. A partire da un breve excursus storico del concetto si puntualizza l’importanza di definire un modello metodologico psico-sociale che lo concretizzi in buone prassi condivise. L’osservazione del superiore interesse del bambino è declinato in funzione del diritto alla partecipazione all’interno dei percorsi psico-sociali di tutela con particolare riferimento al lavoro di rete necessario per promuovere i diritti dei bambini. L’articolo, infatti, approfondisce l’interdipendenza tra il modello della partecipazione e quello della resilienza nelle diverse fasi della tutela in funzione delle situazioni di discontinuità esistenziale vissuta dal minore come l’affido, l’adozioneo la migrazione.


Full text (PDF)

×