Gestire il disagio familiare secondo il metodo di rete

Margaret Lorenzi

L’analisi di una situazione e la progettazione di un intervento di lavoro sociale richiedono una metodologia che sia semplice ma allo stesso tempo che funga da schema di riferimento e sia dotata di una certa flessibilità. La prospettiva relazionale contiene intrinsecamente queste caratteristiche. Attraverso di essa mi prefiggo di analizzare il caso di seguito riportato. In particolare voglio evidenziare come può essere importante l’apporto della rete nel dipanarsi di un intervento e come sia impossibile individuare una singola persona come unica destinataria dell’aiuto: il termine «utente» assume così contorni più sfumati, fino a ricomprendere la rete di fronteggiamento nel suo insieme (Folgheraiter, 2000). […]


Full text (PDF)

×